OPEN CALL/// SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO

L’Associazione Culturale Interno 5 in qualità di ente organizzatore della SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO| conservatorio popolare per le arti della scena, pubblica l’avviso per la partecipazione all’anno 2017-2018.

1. Il conservatorio popolare per le arti della scena

 

  1. La SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO conservatorio popolare per le arti della scena nasce nel 2013 dall’incontro tra il regista Davide Iodice, la FORGAT O.n.l.u.s. e Michele Vitolini che decidono di realizzare insieme, a Napoli, un progetto di arte e inclusione sociale. Fin dal principio la Scuola è accolta e sostenuta da l’Asilo Comunità dei Lavoratori dell’Arte, della Cultura e dello Spettacolo.

A partecipazione gratuita, la SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO conservatorio popolare per le arti della scena è un luogo di ricerca e formazione permanente, un laboratorio produttivo, una rete di cooperazione. La platea privilegiata è quella segnata dal disagio economico e sociale, così come dalla disabilità fisica e intellettiva. Il progetto è articolato in cicli di ricerca e creazione paralleli e contigui, nei quali gli allievi si allenano all’autonomia creativa e sono progressivamente chiamati a partecipare al processo pedagogico divenendo a loro volta guide.

    1. La SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO| conservatorio popolare per le arti della scena è articolata in tre diversi cicli.

  • VOCAZIONE E RICERCA, dedicato ad allievi attori, attori professionisti e non professionisti, performer, musicisti, danzatori, poeti, scrittori, drammaturghi, artisti visivi, scenografi, cantanti, artigiani, studenti, lavoratori. A chiunque voglia mettere a disposizione le proprie capacità artistiche; a chiunque voglia esplorare la propria espressività; a chiunque sia interessato a un lavoro di ricerca e di sperimentazione con se stesso e con l'altro attraverso la pratica artistica; a chiunque abbia voglia di lavorare con e per un gruppo. A persone che al di là dell'abilità e dell'appartenenza a una determinata categoria artistica siano dotate di una forte motivazione. Obiettivo di questo ciclo è riconoscere, rivelare e far emergere: vocazione, talento, linguaggi, natura, attitudini e necessità espressive e relazionali del singolo attraverso l'attivazione di percorsi individuali e collettivi. Ciascun allievo è accompagnato in un percorso di autoralità che riveli qualità della vocazione e orientamento delle abilità personali.Il laboratorio di ricerca è aperto a massimo 20 partecipanti a partire dai 18 anni.

  • OFFICINA, si articola come un vero e proprio laboratorio di produzione aperto a gruppi di ricerca teatrale e performativa formatisi via via all’interno della scuola o già attivi professionalmente, che intendono sviluppare una propria idea progettuale. La pratica laboratoriale adottata per questi ensemble tende ad accompagnare il processo creativo sia sul piano drammaturgico e compositivo che su quello produttivo vero e proprio. Questa metodica ha come risultato ulteriore una ricognizione delle realtà creative del territorio favorendo lo scambio, la collaborazione, la relazione in rete. Il laboratorio di produzione è aperto a massimo 20 progetti.

  • AZIONI, dedicato ad allievi attori, attori professionisti e non professionisti, performer, gruppi di ricerca teatrale e performativa, operatori sociali, psicologi, sociologi, antropologi, operatori del terzo settore, mediatori culturali, cooperanti. A chi opera nel volontariato, a studenti e insegnanti; a chiunque intenda sviluppare azioni di prossimità presso strutture di assistenza sociale di vario genere, o presso specifiche comunità di riferimento, e comunque a contatto con la diversità culturale e il disagio. Il laboratorio è aperto a un massimo di 20 partecipanti.

    1. Tempi e luoghi di lavoro della SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO| conservatorio popolare per le arti della scena per l’anno 2017-2018 saranno i seguenti:

  • VOCAZIONE E RICERCA,martedì e venerdì ore 14-19 presso l’Asilo Comunità dei Lavoratori dell’Arte, della Cultura e dello Spettacolo, vico Maffei 4 -Napoli;

  • OFFICINA, lunedì e mercoledì ore 10- 16 presso Teatro del Popolo Trianon Viviani, piazza Calenda 9 - Napoli;

  • AZIONI, il giovedì ore 14 – 17, presso il Centro di Prima Accoglienza ex Dormitorio Pubblico, via De Blasiis 10 – Napoli

2. Requisiti di ammissibilità e modalità di presentazione della domanda

 

2.1 Sono ammessi alla selezione per la partecipazione al ciclo VOCAZIONE E RICERCA: allievi attori, attori professionisti e non professionisti, performer, musicisti, danzatori, poeti, scrittori, drammaturghi, artisti visivi, scenografi, cantanti, artigiani, studenti, lavoratori, dai 18 anni di età. I candidati dovranno produrre domanda di candidatura comprendente:

  • breve curriculum (completo di dati anagrafici, recapiti telefonici e indirizzo email);

  • attestazione ISEE rilasciata da un CAF autorizzato o eventuale documentazione attestante condizioni di disabilità o di disagio sociale;

  • lettera di presentazione e motivazionale in formato libero: testo - audio - video - foto - etc.

2.2 Sono ammessi alla selezione per la partecipazione al ciclo OFFICINA: gruppi di ricerca teatrale e performativa. I gruppi dovranno produrre domanda di candidatura comprendente:

  • breve curriculum del gruppo o dei membri del gruppo (completo di dati anagrafici, recapiti telefonici e indirizzo email);

  • idea progettuale presentata in forma libera;

  • lettera di presentazione e motivazionale in formato libero: testo - audio - video - foto - etc.

    1. Sono ammessi alla selezione per la partecipazione al ciclo AZIONI: allievi attori, attori professionisti e non professionisti, performer, gruppi di ricerca teatrale e performativa, operatori sociali, psicologi, sociologi, antropologi, operatori del terzo settore, mediatori culturali, cooperanti. I candidati dovranno produrre domanda di candidatura comprendente:

  • breve curriculum (completo di dati anagrafici, recapiti telefonici e indirizzo email);

  • lettera di presentazione e motivazionale in formato libero: testo - audio - video - foto - etc.;

  • idea progettuale (eventuale) in forma libera.

2.4 Le candidature complete della documentazione richiesta dovranno pervenire al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro e non oltre domenica 8 ottobre 2017 pena l’inammissibilità della candidatura. Nell’oggetto della richiesta dovrà essere indicato il ciclo per il quale è espressa preferenza di partecipazione.

     

3. Accessibilità

La SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO| conservatorio popolare per le arti della scena dà priorità d’accesso a fasce in condizione di disagio economico e sociale e a persone con disabilità fisica e intellettiva.

4. Sostenibilità del progetto


4.1 Banca del tempo

Alla SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO si mette parte del proprio tempo a servizio di tutti, si allestiscono e puliscono collettivamente gli spazi, si contribuisce con le proprie competenze e abilità allo sviluppo del progetto.


4.2
Crowdfunding

La SCUOLA ELEMENTARE DEL TEATRO| conservatorio popolare per le arti della scena non ha un finanziamento stabile e cerca ogni anno partner che la sostengano. Per questo è attiva una campagna di crowdfounding a cui chiunque può contribuire liberamente, senza vincolo, secondo le proprie possibilità.

5. Procedimento

4.1 L’Associazione Culturale Interno 5 verificata la completezza della domanda e nel rispetto dei termini indicati ai paragrafi 2 e 3, procederà insieme al Direttore alla selezione dei partecipanti ai laboratori.

4.2 L’Associazione Culturale Interno 5 provvederà a dare comunicazione entro giovedì 12 ottobre 2017 esclusivamente a coloro che saranno selezionati per la partecipazione ai laboratori che avranno inizio a partire da lunedì 16 ottobre 2017 e si concluderanno venerdì 18 maggio 2018.