20 | 21 APRILE

SABATO ore 21.00                

DOMENICA ore 18.00

MERCANTI DI STORIE

MI SONO ARRESO A UN NANO

di e con Massimiliano Loizzi

Musiche e arrangiamenti di G.Melucci

 


 

Mi sono arreso a un nano
Dalla poesia di Piero Ciampi


Questo spettacolo nasce da un amore e da una passione particolare per i dimenticati, i lasciati, per Piero Ciampi, poeta in musica del vino e delle donne, cantautore di straordinario insuccesso, talento bubero in vita dimenticato e in morte tralasciato.

Tutto comincia con una lunga attesa: l’attore è seduto al centro di una scena vuota e nuda, aspetta in silenzio, accanto a lui il solo musicante.

Aspetta sin quando una voce, un rumore, un qualcosa lo smuova dal suo taciturno attendere, desti la sua attenzione : da lì le sue parole prima bisbigliate, e poi pian piano urlate, rivelano i suoi perché, danno vita ad un susseguirsi ininterrotto di fussi di coscienza alterati ed ubriachi. Il pubblico diviene così non solo spettatore, ma anche protagonista suo malgrado, di un dialogo ininterrotto, catturato dalla vertigine del suo interlocutore.

 La sua è un’attesa lunga anni, attesa di un amore perduto che non tornerà, destino di cui lui è a conoscenza, ma che si ostina ad ignorare, e ad aspettare, la sua è una storia d’amore che diviene pretesto per raccontarsi, parlare di sé, il suo rancore per una donna seduta tra la folla che lui addita ma che forse nemmeno c’è, è il rancore per la vita, che lo ha abbandonato, costretto a confessarsi ad occhi estranei e fugaci, rancore per un mondo vigliacco ma senza rimpianti .

Un rancore stonato però senza aver mai voglia di perdere il gusto del ghigno e dello sberleffo.

Non si vuole invero raccontare la vita del poeta, piuttosto si vuole metterlo in scena, raccontarlo, attraverso alcuni suoi versi, riadattati, rimescolati, fra i più grotteschi, rarefatti e portare alla gente che lo ascolta un uomo il più vicino possibile all’immagine che abbiamo di lui e il suo racconto, ovvero un fusso ininterrotto, se non dai lunghi sorsi di vino, di parole, domande, rifessioni…

Uno spettacolo pensato ed ideato da Massimiliano Loizzi, qui autore ed interprete, per essere rappresentato ovunque, in qualunque luogo, un incastro fra il luogo, il tempo e il pubblico, in cui tutto avviene nel momento in cui avviene.

Un monologo musicale accompagnato da Giovanni Melucci che con la fsarmonica e piccole tastiere più di altri riesce a rendere quelle sensazioni di vicino e popolare, cui sempre Ciampi tendeva nei suoi versi, un lavoro che al suo settimo anno di rappresentazioni ha raccolto unanime riscontro di pubblico e critica.

Un lavoro che volutamente non ha timore di sfondare la quarta parete ed anzi fa della sua energica improvvisazione e della comicità provocatoria una ragion d'essere, che ha creato un personale lavoro di ricerca proprio in quella dimensione metateatrale e priva di connotazioni che lo caratterizza, una serenata al contrario, ubriaca e pazza, una folle preghiera d’amore, "..è un miserere per me e per te che non abbiamo mai capito che dovevamo difenderci, perché quando gli uomini sono scemi, gli uomini sono nemici…”.

 

Ospiti del Premio Ciampi 2004


Note:
nel marzo del 2008 i Mercanti di Storie hanno organizzato in occasione delle due settimane di repliche presso il Teatro della Contraddizione di Milano, un evento dal titolo “Mi sono arreso a un nano nonstop”, una ventiquattrore ininterrotta di spettacolo e musica, che ha visto la presenza di numerosi ospiti, fra cui il “Circolo Piero Ciampi”, e la presenza di più di cinquecento spettatori nell’arco delle ventiquattro ore.


La Compagnia Mercanti di Storie di Milano è una sorta di consorzio informale di artisti, indipendenti e "precari", insieme dal 2005, diretta da Massimiliano Loizzi, autore e interprete e Patrizia Gandiniche ne cura l'organizzazione e produzione.

Da sempre cerchiamo di buttar giù la quarta parete non solo nella forma poetica dei nostri spettacoli, ma anche nel rapporto con gli spazi e con il pubblico.

Lavoriamo alla ricerca di un linguaggio popolare, d'arte e per tutti; capace di contaminare la musica con la parola e le immagini, la poesia con la comicitá, la satira con la rifessione.

 


 

START

VIA SAN BIAGIO DEI LIBRAI 121, NAPOLI

 

INGRESSO 10€ intero | 8€ ridotto | 50€ abbonamento
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AI SEGUENTI CONTATTI:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0815514981 / 3498773881